Porto San Giorgio
Ti trovi in: > Home > Procedimenti e modulistica > Spettacoli e trattenimenti pubblici > Pubb. spettacolo permanente e temporanea


PS01 - Spettacoli e trattenimenti pubblici

UfficioSportello Unico delle Imprese
DescrizioneLa disciplina dei pubblici spettacoli e dei trattenimenti che si svolgono in luoghi pubblici o aperti o esposti al pubblico è prevista dagli artt. 68 e 69 del T.U.L.P.S.
L’art. 68 stabilisce che ''senza licenza del Questore (ora Comune) non si possono dare in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico accademie, feste da ballo, corse di cavalli, né altri simili spettacoli o trattenimenti, e non si possono aprire o esercitare circoli, scuole di ballo e sale pubbliche di audizione''.
L’art. 69 del TULPS stabilisce che ''senza licenza della autorità locale di pubblica sicurezza è vietato dare, anche temporaneamente, per mestiere, pubblici trattenimenti, esporre alla pubblica vista rarità, persone, animali, gabinetti ottici o altri oggetti di curiosità, ovvero dare audizioni all'aperto''.
Per il disposto dell’art. 71 del TULPS la licenza di cui agli artt. 68 e 69 è valida solamente per il locale e per il tempo in essa indicato.
Lo spettacolo è caratterizzato dal concetto di rappresentazione e comporta prevalentemente una partecipazione passiva, ove lo spettatore assiste al fenomeno guardando l’evento così come gli è rappresentato.
Per intrattenimento invece si deve intendere ciò che è cagione di divertimento e che implica la partecipazione attiva all’evento.
Al fine di tutelare la pubblica incolumità, gli edifici e i locali in cui si svolgono gli spettacoli sono soggetti ad un controllo preventivo ed al rilascio di apposita licenza di agibilità, prevista dall’art. 80 del TULPS.
Per richiedere la licenza è necessaria la disponibilità del luogo o dello spazio e sia in possesso dei requisiti morali previsti dagli artt.11 e 92 del TULPS.
Per promuovere manifestazioni sportive, con carattere educativo, esclusa qualsiasi finalità di lucro o di speculazione, sussiste comunque, per il disposto dell’art.123 del reg. d’es. del T.U.L.P.S. l’obbligo di darne avviso all'autorità locale di pubblica sicurezza almeno tre giorni prima di quello fissato per la manifestazione. L'autorità di pubblica sicurezza, ove ritenga che la manifestazione assuma carattere di spettacolo o di trattenimento pubblico, invita subito i promotori a munirsi della licenza prescritta dall'articolo 68 e ne informa tempestivamente il Questore.

Modalità di presentazionePer il rilascio della licenza (permanente o temporanea) per pubblico spettacolo, l’interessato deve presentare una domanda in bollo, utilizzando la modulistica riportata in calce, con l’indicazione delle proprie generalità, l'indicazione della specie di spettacolo o di trattenimento e il periodo delle rappresentazioni, dichiarazione che indichi la sussistenza dei presupposti e dei requisiti prescritti dalla legge per lo svolgimento di quell'attività.

Disciplina sanzionatoriaL’esercizio abusivo di una attività di spettacolo o trattenimento è sanzionato in via amministrativa dall’art. 666 del codice penale e cioè sanzione amministrativa pecuniaria da € 258,00 a € 1.549,00.
Inoltre è prevista la cessazione dell’attività svolta in difetto di licenza e se l’attività è svolta in locale per il quale è stata rilasciata autorizzazione o altro titolo abilitativo all’esercizio di diversa attività, nel caso di reiterazione delle violazioni è disposta altresì la chiusura del locale per un periodo non superiore a sette giorni.

Normativa di riferimentoR.D. 18 giugno 1931 n. 773 – TULPS
R.D. 6 maggio 1940 n. 635 – Reg. esec. TULPS

Allegati
img_20PRS01 - Procura SpecialeDa presentarsi in caso di procura
img_21PS01 - DOMANDA Licenza PS permanente
img_22PS02 - DOMANDA Licenza PS temporanea
img_23PS03 - COMUNICAZIONE Attività pubblico spettacolo permanente
img_24SAB02 - SCIA temporanea con fini di lucro
img_25SAB03 - SCIA temporanea senza fini di lucro
Presenta domanda on-lineimg_3