Porto San Giorgio
Ti trovi in: > Home > Procedimenti e modulistica > Attività socio educative sanitarie, salute e benessere > Palestre


SSP02 - Strutture sportive: Palestre

UfficioSportello Unico delle Imprese
DescrizioneSi considera palestra la struttura ove sono organizzate e gestite le attività ginniche, di muscolazione e di formazione fisica, finalizzate al raggiungimento del benessere psicofisico degli utenti. All’interno della struttura sono presenti attrezzature per l'esercizio di attività motoria ricreativa e cioè:
• piccoli attrezzi o attrezzi mobili per attività ginniche a corpo libero e aerobica in genere;
• macchine e attrezzature per l’allenamento dell’apparato cardiovascolare;
• macchine e attrezzature fisse per l’allenamento dell’apparato muscolare.
L’ubicazione della palestra deve essere:
• tale da garantire l’avvicinamento dei mezzi di soccorso fino all’impianto stesso, nonché la movimentazione della barella lungo i percorsi interni;
• compatibile con quanto stabilito dagli strumenti urbanistici comunali.

La superficie complessiva dell’impianto non può essere inferiore a mq 100 di superficie utile.

Gli impianti, le sale di attività e i nuclei-servizi devono rispettare specifici requisiti tecnici, igienico-sanitari e di sicurezza previsti dal regolamento regionale 28/02/2005 n. 1.
E’ consentito collocare, all’interno dell’impianto, locali e spazi accessori alle attività motorie, quali solarium, sauna e simili.
Il titolare dell’impianto è responsabile del mantenimento delle condizioni di sicurezza e di benessere degli utenti e del personale. A tale scopo può avvalersi di una o più persone appositamente delegate le quali devono assicurare la presenza durante l’orario di apertura dell’esercizio.

Per l’esercizio delle attività motorio-ricreative, ogni impianto deve utilizzare istruttori provvisti di diploma di laurea in scienze motorie o del diploma conseguito presso l’ISEF o di titolo equivalente ai sensi della normativa comunitaria. Fra questo personale, il titolare dell’impianto individua un direttore tecnico che deve assicurare una presenza costante, con orario che può essere inferiore a quello di apertura dell’impianto.
Il titolare dell’impianto utilizza un medico, preferibilmente specializzato in medicina dello sport o iscritto alla Federazione medico sportiva (FMS), con funzioni di responsabile sanitario che deve garantire la sua presenza, almeno ogni tre mesi, presso l’impianto.
Per lo svolgimento dell’attività deve essere stipulata una polizza di assicurazione per i danni o infortuni agli utenti.

Modalità di presentazioneL’autorizzazione all’apertura di un impianto viene rilasciata su richiesta, utilizzando l’apposita modulistica, del titolare dal Comune competente per territorio, a seguito di verifica della documentazione allegata alla domanda e del possesso dei requisiti previsti dalla L.R. 47/1997 e dal regolamento regionale 28/02/2005 n. L’autorizzazione deve essere affissa in maniere visibile nella zona di accesso all’impianto.

Ogni modifica dei requisiti dell’impianto deve essere tempestivamente comunicata al Comune a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.

Disciplina sanzionatoriaChiunque gestisca un impianto senza autorizzazione è soggetto a una sanzione amministrativa da € 1.032,00 a € 6.197,00 oltreché alla sanzione accessoria della chiusura dell'impianto fino al rilascio dell'autorizzazione comunale. In caso di recidiva si applica una sanzione da € 1.549,00 a € 9.296,00.
Il Comune provvede altresì, previa diffida, alla sospensione dell’autorizzazione e alla chiusura dell’impianto per un periodo non superiore a sei mesi, eventualmente prorogabile di ulteriori sei mesi, nei casi in cui venga accertato il venir meno di uno o più dei requisiti previsti dalla L.R. 47/1997 e dal regolamento regionale 28/02/2005 n. 1. La sospensione dell’autorizzazione di cui sopra cessa a seguito della verifica da parte del Comune dell’avvenuto ripristino delle condizioni violate, in caso contrario, l’autorizzazione è revocata.

Normativa di riferimentoL.R. 1/08/1997 n. 47 e s.m.i.
Regolamento Regionale 28/02/2005 n. 1

Allegati
img_20PRS01 - Procura SpecialeDa presentarsi in caso di procura
img_21SSP06 - DOMANDA PalestreAutorizzazione palestra
img_22SSP10 - COMUNICAZIONE PalestreCessazione attività
Presenta domanda on-lineimg_3